Disruptive Donor Experience Day in collaborazione con i ragazzi del corso “Talenti per il Fundraising” organizzato da Fondazione CRT

10 novembre 2018

Il 10 novembre la Fondazione FARO collaborerà nel primo “Disruptive Donor Experience Day”, organizzato dalla Fondazione CRT a Torino, Alba e Cuneo. Una giornata interamente dedicata alla promozione del dono, all’insegna della domanda “Conosci l’impatto della tua donazione?”. Protagonisti 60 giovani Talenti del Fundraising, il progetto della Fondazione che propone un percorso di alta formazione per aspiranti professionisti della raccolta fondi. Le persone saranno chiamate a “vivere” le storie dei beneficiari e a vedere concretamente l’impatto delle donazioni sulle loro esistenze, grazie a strumenti innovativi quali la realtà aumentata e virtuale ed eventi di guerrilla marketing.

2 eventi nella stessa giornata:

  • Guerrilla marketing donor experience: “Cosa illumina la tua giornata?” sotto i portici di via Garibaldi a Torino all’incrocio tra c.so Valdocco e p.zza Statuto, h 10.00-18.00.
  • Virtual reality donor experience: “Un Faro in locanda: cena esperienziale alla Locanda nel parco” presso Locanda nel Parco in via Modesto Panetti 1, h 20.00.

 

"Cosa illumina la tua giornata?"

5 aspiranti fundraiser e un compito importante: raccontare l’impegno della FARO per le cure palliative per coinvolgere, attraverso la donazione, i suoi affezionati sostenitori e chi avrà modo di conoscerla durante la giornata.

Vogliamo “portare una stanza di hospice in piazza” per sensibilizzare la cittadinanza su un tema spesso trattato solo da un punto di vista medico e farmacologico, raccontando, invece, gli aspetti più luminosi e caldi dell’abbraccio delle cure palliative.

L’evento si svolgerà a Torino, in via Garibaldi 44, dalle 10 alle 18.

Attraverso una performance artistica e al supporto di alcuni attori, cercheremo di trasmettere i valori che la FARO segue nell’assistenza quotidiana di ogni famiglia in hospice e a domicilio.

Grazie al coinvolgimento dei passanti, l’evento racconterà l’aspetto della cura al quale spesso non viene data la giusta importanza. L’affetto, il calore dell’arte-terapia, l’attenzione al singolo paziente e il sostegno ai parenti durante tutto il percorso sono elementi essenziali per donare un po’ di serenità a malati e familiari.

Chi passerà da via Garibaldi 44, sabato 10 novembre, avrà l’opportunità unica di assistere ed essere parte attiva di questa installazione artistica, e grazie a una DONAZIONE potrà sentirsi un RAGGIO DI LUCE CHE ILLUMINA LA GIORNATA di un paziente della FARO.

Il dono si rivelerà pertanto un gesto semplice e permetterà di sostenere concretamente le tante attività della Fondazione.

Un’esperienza sensibile che arricchirà i donatori di una consapevolezza nuova: sostenere la VITA, oltre la malattia.

Una grande attenzione sarà data all’importante comunità di volontari, operatori e sostenitori che ogni giorno danno il loro contributo essenziale, venite a trovarci!


“Un FARO in locanda”

Il progetto consiste in un video in Realtà Virtuale (che simula quindi la realtà) offrendo a chi lo visiona la sensazione di trovarsi esattamente all’interno del video. Le riprese sono state girate nel corso di diverse sessioni presso l’hospice Ilda Bocca con un duplice scopo. Da un lato l’intenzione di offrire uno scorcio della realtà della Fondazione a chi non la conosca. Dall’altro quella di valorizzare gli spazi dell’hospice come luogo di incontro di sentimenti e impegno condivisi.

Il video, realizzato con l’aiuto di attori professionisti che hanno prestato la propria arte in modo volontario, entrerà a far parte del repertorio della Fondazione FARO e verrà proposto nella cornice di un evento conviviale, nel corso del quale saranno messi a disposizione gli appositi visori.

L’evento avrà luogo presso la Locanda nel Parco in Via Modesto Panetti 1 (Torino), il 10 novembre 2018 a partire dalle ore 20.00. Si tratterà di una cena solidale dal ricco buffet al costo di 27,00€. Parte del ricavato sarà devoluto alla Fondazione FARO per le sue attività. A margine della cena sarà possibile scoprire con gli studenti come sia stato concepito il video, a partire dalla sceneggiatura per arrivare alle tecniche comunicative frutto delle scoperte neuroscientifiche degli ultimi anni.

Per le prenotazioni potrete rivolgervi a tullia.penna@gmail.com.